Tortellini alla boscaiola, un piatto della tradizione italiana. I funghi, insieme ai tortellini di pasta fresca sono l’ingrediente principale della boscaiola un piatto autunnale molto gustoso e non particolarmente complicato da preparare.  Le sue origini sembra appartengono alla cucina  toscana anche se questo piatto pare non avere una propria collocazione, visto che i funghi sono diffusi un po’ in tutta Italia.

Il tortellino fa parte di una cucina povera e nasce, infatti, per riciclare la carne che avanzava dalla tavola dei ricchi e in molti  libri antichi si descrivono i modi rozzi usati per la sua preparazione. Oggi i tortellini fanno parte della nostra produzione di pasta, si possono spesso trovare prodotti di pasta fresca e si trovano in ogni parte del mondo, soprattutto dove ci sono comunità italiane.

All’estero sono molto conosciuti e apprezzati, sono considerati il simbolo del nostro paese, anche se spesso vengono utilizzati per preparazioni che non hanno nulla a che vedere con la nostra tradizione, ad esempio fritti o ripieni di marmellata o cioccolata.

I tortellini alla boscaiola sono molto prelibati e oltre a quelli rigorosamente di pasta fresca troviamo una combinazione di cipolle, funghi porcini, piselli, olive nere, pancetta, ecc che si mettono in tavola in meno di un’ora. La preparazione è semplice ed è molto saporita, sempre di moda prelibata e eccellente.

Questo, infatti, può essere il pranzo della domenica ma anche un buon piatto per una cena con gli amici. La preparazione inizia con la pulizia dei funghi con un panno inumidito, facendo attenzione a non rovinarli.

Una volta puliti si tagliano a fettine sottili e così anche i pomodorini, poi si  taglia la pancetta affumicata a tocchetti o a listarelle e si snocciolano le olive nere. Mettete una padella con un poco d’olio e fate rosolare la cipolla tagliata finemente, aggiungete i funghi assieme alla pancetta e fate rosolare un pochino, unite poi i pomodorini e le olive e fate cuocere fino a cottura.

Infine, mettete a bollire sul fuoco una pentola con dell’acqua salata e quando l’acqua sarà arrivata ad ebollizione, fate cuocere i tortellini, scolateli al dente conservando un po’ d’acqua di cottura e versateli nella padella col sugo. Fate cuocere altri 5 minuti e in caso di necessità aggiungete l’acqua in cui è cotta la pasta. Una volta pronto anche il sugo aggiungete del prezzemolo, un po’ parmigiano, mescolate il tutto.

Per chi non ha tempo, ricordiamo che il pastificio artigiano il castello ha, tra i suoi prodotti, i degli ottimi tortellini e ravioli alla boscaiola, secondo l’antica ricetta piemontese. E con questo è tutto, buon appetito.