Agnolotti alla piemontese

Un viaggio nella tradizione



La pasta fresca ripiena della tradizione culinaria piemontese

 

La tradizione

Agnolotti alla Piemontese

Gli agnolotti alla piemontese sono tra i primi piatti di pasta fresca ripiena, parte integrante non solo della gastronomia ma anche della tradizione storica di questa regione. Gli agnolotti alla piemontese infatti non sono solamente un piatto di pasta fresca da preparare nei giorni di festa. Per i piemontesi, in particolare per quelli di una certa età, il sapore di quella pasta fresca ripiena preparata nella cucina della nonna è un tuffo nel passato, un ricordo che li riporta all’età serena e spensierata dell’infanzia.

Questo perché sin da piccoli hanno associato gli agnolotti alla piemontese ai giorni felici delle feste. Ancora oggi in piemonte un pranzo di Natale senza un piatto di agnolotti alla piemontese conditi con il sugo di arrosto, burro e salvia oppure con il ragù di carne non è concepibile. Gli agnolotti alla piemontese sono stati inseriti dalla regione piemonte tra le specialità gastronomiche della tradizione.

I ritmi della vita moderna hanno cambiato le abitudini: oggi è più difficile avere tempo da dedicare alla preparazione tradizionale degli agnolotti, pertanto se volete assaporare questo piatto della tradizione vi invito a Caravino presso il pastificio artigiano il castello dove prepariamo gli agnolotti alla piemontese ancora con l’antica ricetta tradizionale.

La ricetta

Agnolotti alla piemontese

Ingredienti

  • 200 gr. arrosto di vitello
  • 200 gr. arrosto di maiale
  • 200 gr. arrosto di manzo
  • 50 gr. prosciutto crudo
  • 50 gr. salame
  • 50 gr. prosciutto cotto
  • 50 gr. grana
  • 500 gr. di spinaci
  • 500 gr. di pasta all’uovo
  • 2 uova
  • 2 cucchiai di panna
  • sale e pepe
  • burro e salvia
  • noce moscata
  • prezzemolo

Preparazione

Tagliare gli arrosti, prosciutto e salame a pezzettini per creare il ripieno degli agnolotti. Bollire gli spinaci e passarli nel brodo dell’arrosto per insaporirli. Tritiamo il tutto con l’aggiunta del prezzemolo. Aggiungiamo all’amalgama che ne risulta la panna, sale pepe e noce moscata. Una volta tritato aggiungiamo le uova. Il ripieno è pronto. Occupiamoci della pasta.

Tiriamo la pasta e disponiamo le ‘palline’ di ripieno sulla pasta tirata a distanza regolare. Ricopriamo l’impasto curandoci di fare uscire l’aria in modo che l’agnolotto non si apra durante la cottura. Tagliamoli separandoli gli uni dagli altri, possibilmente con l’apposita rotella.

Cuociamoli in acqua bollente salata. Prepariamo il condimento facendo soffriggere il burro con la salvia.

Aggiungiamo il grana e… buon appetito.

Pastificio Artigiano il Castello

Le nostre news

Resta aggiornato con le ultime novità dal Pastificio Artigiano il Castello.

Orario di apertura

LUN – VEN
09:00 – 13.00
15.00 – 19:00

SAB
09.00 – 13.00

DOM
Chiuso

Pastificio Artigiano il Castello

via G.Garibaldi 26
10010 Caravino (TO)
Tel./Fax 0125778290
p.i. 06841210013
c.f. CLTSLV70T50E379T
pastamax@libero.it